Debrunner Koenig Gruppe
Prezzi personali Disponibilità e tempi di consegna

Ambiente

Evitiamo con determinazione gli sprechi! Sia che si tratti di materiali di consumo, di energia o di risorse naturali, nei nostri processi monitoriamo il consumo di risorse e le emissioni di CO2 e, laddove possibile, li ottimizziamo. Vogliamo soddisfare i requisiti di efficienza energetica che diventano sempre più stringenti.

Siamo attenti agli aspetti ambientali

Nelle nostre attività non perdiamo mai di vista neppure gli aspetti ambientali e correggiamo le pratiche non conformi nel minor tempo possibile - e non solo durante gli audit.

Ricordiamo alle nostre società fornitrici i loro obblighi

Ci aspettiamo che anche la produzione dei nostri fornitori e dei partner privilegiati avvenga nel rispetto dell'ambiente. Devono dimostrare di avere sistemi di gestione appropriati ed efficaci.

Lavoriamo in modo sostenibile e nel rispetto della tradizione

Noi del DKG ci concentriamo da oltre 265 anni sulla sostenibilità, sulla partnership con i collaboratori, i clienti e i fornitori e su processi ottimizzati.

Risparmiamo energia

L'efficienza energetica è un fattore importante per le nostre aziende. Implementiamo ove possibile misure di risparmio energetico e utilizziamo sempre più spesso fonti di energia rinnovabile.

Già oggi siamo carbon neutral

È nostra massima priorità evitare e ridurre le emissioni. A tal fine ci siamo posti degli obiettivi ecologici ambiziosi. Tuttavia le attuali tecnologie per la riduzione dell'impatto climatico, o addirittura il sequestro di anidride carbonica dall'atmosfera, non ci consentono ancora di evitare del tutto le emissioni. Dall'inizio del 2022 stiamo pertanto compensando tutte le nostre emissioni di CO2di Scope 1 e 2. In collaborazione con l'organizzazione non-profit tedesca atmosfair, la nostra azione compensatoria si concretizza nel sostegno a progetti prestigiosi, certificati Gold Standard e a bassa emissione di gas serra nei settori delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica.



Green Steel



Il termine «acciaio verde» è da tempo sulla bocca di tutti nel nostro settore. Un esame più attento, tuttavia, svela immediatamente che non esiste ancora una definizione universalmente valida di acciaio verde. Al momento, il termine si riferisce all’acciaio prodotto con meno emissioni di CO2. Un quadro simile emerge nel settore della certificazione e dell’etichettatura. Alcuni produttori ora appongono al loro acciaio un sigillo verde. Tuttavia, poiché non esiste una certificazione uniforme, per il consumatore è difficile mettere i prodotti a confronto.

La nostra società madre Klöckner & Co. SE ha risolto questo problema sviluppando una definizione generale basata sulla domanda dei clienti, sul punto di vista dei produttori d’acciaio, sulle tecnologie di produzione dell’acciaio e sul GHG Protocol, lo standard più diffuso per la contabilizzazione delle emissioni di gas serra.

Grazie a questa innovazione, possiamo aiutare i nostri clienti a costruire catene di approvvigionamento più sostenibili e a raggiungere i loro obiettivi di sostenibilità.

Green Steel: Klöckner & Co. SE ha definito sei categorie

Le categorie sono create in base a valori soglia del contenuto di CO2 generato nel processo di produzione.

Green Steel Categorie
✔Metodologia secondo gli standard internazionali
Il metodo di calcolo si basa sul GHG Protocol riconosciuto a livello internazionale
✔Emissioni dalla materia prima alla produzione
Le emissioni comprendono la produzione (Scope 1), l’elettricità acquistata (Scope 2) e la catena di fornitura (Scope 3 Upstream)
✔Nella categorizzazione del contenuto di CO₂ non è previsto alcun compenso (i dati sulla compensazione sono un supplemento)
La categorizzazione è basata sulle emissioni nella produzione fisica
Green Steel Balanced
Categoria separata per l’acciaio verde «balanced»
Ribilanciando le emissioni di acciaio dello stesso impianto di produzione si ottiene l’impronta di CO₂ calcolata invece di quella fisica – questa categoria separata tiene conto degli sforzi degli attori per ridurre l’impronta fisica di CO₂
Il contesto di «balanced»
L’acciaio proveniente dallo stesso percorso produttivo ha la stessa impronta di CO₂ fisica
Nel calcolo, questa viene talvolta convertita tra quantità di acciaio in tonnellate di acciaio con un’impronta di CO₂ più o meno elevata